Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2017

Due caldi cardigan

Immagine
Il cardigan, si sa, è un capo versatile e comodo: si usa al posto della giacca nella mezza stagione e d’inverno si mette sotto il cappotto, si indossa con i pantaloni e sta bene con gli abiti, è bello small ed è confortevole over. E' un capo che mi piace e che indosso sempre con piacere. Ovviamente le fogge, i colori e i materiali si sprecano, ce n'è per tutti i gusti e per tutte le tasche.
A questi, si aggiungono quelli che ho realizzato e che oggi condivido con voi: entrambi in lana ma con due caratteri ben diversi.

Il primo è quasi una giacca...

...ma è molto più morbido e perfettamente rifinito (a mano) all'interno con un velluto in nuance.


E' piuttosto austero e lo addolcisco foulard o spille.

Il secondo è decisamente più morbidoso...anche grazie alla lana mohair di cui è composto. Ah, a proposto, la lana di questo cardigan è stata realizzata dalla tessitura Niefil di Oggiona con Santo Stefano (Va) che lavora con filati di prima qualità e ha un'ampia scelta di…

Il Gingko, naturale fonte di ispirazione per la camicia

Immagine
La foglia di quest’albero, dall'Oriente affidato al mio giardino, segreto senso fa assaporare così come al sapiente piace fare.
E’ una sola cosa viva, che in se stessa si è divisa? O son due, che scelto hanno, si conoscan come una?
In risposta a tal domanda, trovai forse il giusto senso. Non avverti nei miei canti ch’io son uno e doppio insieme?


E' la poesia che il poeta J. W. Von Goethe (Fonte) dedicò, affascinato, al Gingko biloba. Come lui, molti di noi lo sono...per i colori, per la maestà e l'eleganza della pianta, per i significati che ad essa si attribuiscono... A me piace il suo portamento, il suo mutare nelle stagioni, l'allegria dei suoi colori, sempre accesi e brillanti. E proprio ai colori del Gingko è ispirato il lavoro di oggi!
Si tratta di una camicia in cotone blu notte dalla forma leggermente a trapezio. (Purtroppo le foto non rendono giustizia ai colori, che sembrano sbiaditi.) Tutti gli orli sono stati cuciti con un punto decorativo tono su tono, tranne che…

Chi cuce il primo dell'anno.....

Immagine
...cuce tutto l'anno. Sarà vero? lo scopriremo solo tra 12 mesi...ma, per il bene del blog, spero proprio sia vero :-)
Sicuramente, questo modo di dire suona alle mie orecchie come un buon augurio e una speranza per l'anno che è appena iniziato. Comunque, per non rischiare, il primo gennaio ce l'ho messa tutta e, nel pomeriggio, ho cucito.
Niente abiti però ma un oggetto che, per essere sinceri, era da un po' di tempo che attendeva di essere realizzato. 


Probabilmente la foto o, meglio, la scritta vi dirà poco, ma c'entra con la mia passione per la fotografia e la mia personalissima coniugazione tra cucito e fotografia (cliccate qui se vi siete persi il precedente post).

In fotografia un filtro è un accessorio che si avvita sull'obiettivo e permette di modificare una foto al momento in cui si scatta. Ce ne sono molti e di diverse dimensioni, a seconda degli effetti che si vogliono ottenere e dell'obiettivo su cui vengono utilizzati. Sono delicati e, quando non…